SuperAngy - SuperEroi Taxi Milano 25

Vai ai contenuti
Super Angy, 4 anni di Brescia
Ciao sono SuperAngy... ho quattro anni e vivo a Brescia con la mia mamma, il mio papà e miei due fratellini: Alice di 8 anni e Leonardo di 5.
Frequento il secondo anno di scuola materna e sono molto impegnata con la fisioterapia.
Sono una bambina allegra e amo le coccole, soprattutto della mia mamma dalla quale non mi separerei mai...
Quando mi hanno diagnosticato la malattia avevo solo 10 mesi: Ganglioglioma intramidollare.
Come sei rappresentata?
Come SuperEroe di Milano 25 ho scelto di essere disegnata come una piccola topolina che indossa un vestitino viola, il mio colore preferito e le scarpine nere da ballerina con i brillantini che custodisco gelosamente e che un giorno indosserò. In mano ho il mio inseparabile ciucio e Pimpi.
Perchè hai scelto di essere rappresentata così?
Il personaggio lo ha scelto la mia mamma perchè nei nostri momenti di coccole lei mi chiama topina.
Che cosa provi quando sei sul taxi di Zia Caterina?
Salire sul taxi di Zia Caterina per me è un momento di gioia e allegria; i colori, la musica, i pupazzi e poi lei... Zia Caterina trasforma tutto in energia
Ormai l'ospedale, i prelievi e la mascherina per la sedazione ad ogni risonanza non mi spaventano più perchè ogni volta ad aspettarmi c'è Zia Caterina pronta poi a farmi volare sulle giostre e sulle strade di Firenze.
Come hai conosciuto Zia Caterina?
Con Zia Caterina ci siamo incontrate per la prima volta in neuroncologia; lei accompagnava un bimbo speciale... SuperKikko!
Inizialmente la guardavo con occhi diffidebti, poi tra un suono di campanellino e un palloncino tutto si è trasformato. Sin da subito mi è piaciuto Piggy, il maialino rosa che Zia Caterina porta sempre con se.
Da quel giorno Zia Caterina non ha smesso mai di tenerci per mano affrontando paure, ansie, dolore e gioie!
Chi è per te Zia Caterina?
"Zia Caterina è la mia zia di Firenze, che mi vuole tanto bene e mi porta con il suo taxi colorato a mangiare il gelato più buono di tutta la città e a bere la Coca Cola che a me piace tanto".
Torna ai contenuti